Il nuovo sito Momodive è in arrivo: resta sintonizzato!


Il mio stato

RACCOLTI ALTRI 7 QUINTALI DI MATERIALE INQUINANTE DALLE ACQUE DEL LAGO DI GARDA PER UN TOTALE DI 11 QUINTALI NEL 2004.

L’iniziativa “UN LAGO PER AMICO” a riscosso un incredibile successo ottenendo il premio di miglior progetto Bio-ambientale d’Europa.

Undici sono i quintali di rifiuti inquinanti raccolti dai subacquei del Momodive nell’anno 2004.
Il numero di oggetti e cianfrusaglie giacenti sul fondale del nostro lago è davvero impressionante. Ciò dimostra quanto sia scarsa la sensibilità che ancora troppe persone dimostrano nei confronti del delicato ambiente sottomarino
In molti scambiano il lago per una discarica ignorando le conseguenze delle proprie azioni. I tempi di degradazione di alcuni rifiuti sono lunghissimi: per un tovagliolo di carta ci vogliono quattro settimane, per un mozzicone di sigaretta più di un anno, per un sacco di plastica da dieci a vent’anni, per una lattina duecento anni, per una bottiglia di plastica mille anni e per un oggetto di vetro un tempo addirittura indeterminato. Lo STAFF di MOMODIVE ha fortemente voluto e realizzato questa iniziativa che è durata per più di sette mesi nell’ arco del 2004. La sua attività non si limita ad operazioni di pulizia , ma lavora per rendere consapevoli del problema le giovani generazioni. L’iniziativa “UN LAGO PER AMICO” ha coinvolto 150 studenti avviando nelle scuole un programma di sensibilizzazione ed educazione sulla salvaguardia del mondo sottomarino avvicinando gli studenti ad una affascinante attività sportiva. A seguito di questi incontri nelle scuole i ragazzi hanno avuto modo di offrire il loro contributo durante le giornate di pulizia di spiagge e fondali dove hanno partecipato più 110 subacquei e più di 70 volontari. Tali manifestazioni ecologiche si sono ripetute per due edizioni nel Golfo di Salò. I sub suddivisi in squadre da cinque hanno incominciato sin dalle 9 del mattino ad operare sulla porzione di litorale loro affidata. Alle 15.30 è terminata la raccolta e si provvedeva ad allineare, sul lungolago di Salò una quantità impressionante di rifiuti di ogni genere: copertoni d’auto, marmitte, ferraglia, blocchi di marmo, ancore, un tavolo, un lavandino e una quantità sconcertante di lattine, bicchieri, piatti e pentole. Gli uomini del Consorzio Garda Uno, che hanno raccolto, differenziato e smaltito i rifiuti ripescati dai fondali, hanno stimando in almeno undici quintali il peso del materiale recuperato nelle due edizioni. La data dell’ultima giornata ecologica, il 19 settembre, è stata scelta in concomitanza dell’International Beach Clean-up day, l’appuntamento internazionale con la pulizia delle acque coordinato dalla Fondazione Padi Project AWARE, organizzazione no-profit che opera in difesa degli ecosistemi acquatici e anche promotrice di questa iniziativa. Ai partecipanti è stata fornita un utile "GUIDA PER LA SALVAGUARDIA DELL’AMBIENTE SOTTOMARINO" realizzata dallo STAFF del MOMODIVE. Nel volumetto troviamo qualche informazione sullo stato di salute del GARDA. L’iniziativa è stata promossa e organizzata dall’ Associazione Momodive per l’Ambiente, patrocinata dalla Provincia di Brescia, dalla Fondazione AWARE e dal Comune di Salò. Tanti sono stati gli sforzi compiuti dallo STAFF del MOMODIVE per la progettazione e realizzazione di questa iniziativa e dai volontari che hanno partecipato attivamente, in particolare gli amici della Protezione Civile di Guidizzolo, Unità cinofila di Rodengo Saiano, consentendo la raccolta dei rifiuti lungo la spiaggia delle Tavine e sui fondali del lungolago di Salò. Lo STAFF ringrazia i partecipanti che con il loro intervento hanno reso possibile questo risultato. Purtroppo questo intervento non può ritenersi risolutivo poiché il materiale inquinante sul fondo del lago è ancora notevole. Per questo motivo Momodive invita la comunità a manifestare una maggiore sensibilità nei confronti dell’ambiente. Solo cosi è possibile raggiungere obiettivi di rilievo. Abbiamo un lago che tutta Europa ci invidia. Bisogna fare di tutto per preservarlo. Il prossimo appuntamento è a maggio 2005. Vi aspettiamo numerosi!